Circuito del patrimonio del Piemonte di Ossau a Lys nella Valle dell'Ossau
Distanza: 4.4 km
Durata: 1h30
Livello: Molto facile
Elevazione: 120 D +
a piedi
Percorso

Circuito del patrimonio del Piemonte di Ossau a Lys nella Valle dell'Ossau

Lys è un piccolo paese nel cuore dell'Ossal Piemonte. Il suo nome deriverebbe dal guascone "lo lis" che indicherebbe terreno pianeggiante. Percorso per famiglie, ideale per una 1/2 giornata di sole. Vista mozzafiato sulla pedemontana e le prime propaggini della valle dell'Ossau.

Distanza: 4.4 km
Durata: 1h30
Livello: Molto facile
Elevazione: 120 D +
a piedi
LYS
cappio
In campagna
linea gialla

Lys è un piccolo paese nel cuore dell'Ossal Piemonte. Il suo nome deriverebbe dal guascone "lo lis" che indicherebbe terreno pianeggiante. Questo itinerario per famiglie, ideale per una soleggiata mezza giornata, va dal paese alle colline sovrastanti. Offre una vista mozzafiato sulle colline circostanti e le prime propaggini della valle dell'Ossau.

Itinerario dettagliato

MappaLista

LYS

Da Pau, prendere la direzione di Saragozza. All'uscita da Gan, prendere la D934 in direzione Laruns. A Sévignacq-Meyracq, svoltare a sinistra sulla D287 in direzione Lys. Seguire le indicazioni per il paese, che si trova a 8 km.

Punto di partenza

1

Scoperta del villaggio

Seguire la segnaletica gialla durante l'escursione. Dal municipio si sale verso il centro del paese di Lys. Lys è un piccolo paese nel cuore dell'Ossal Piemonte. Il suo nome deriverebbe dal guascone "lo lis" che indicherebbe terreno pianeggiante. Guarda le case del paese, sono masserie solide e grandi che hanno ospitato diverse generazioni della stessa famiglia. Svoltare a destra poi a sinistra tra il municipio e la chiesa. Salire una stradina. Alla fine, continua su un sentiero.

2

Vista piemontese

Passa davanti a una casa. Sulla destra si supera una sbarra e si sale lungo le sponde del torrente. Passa una casa e continua a salire. Ad una casa, girare a sinistra. Attraversare la D 287 e prendere la Chemin d'Ossau di fronte. Alla fine di essa, svoltare a destra su una strada, superare un podere e davanti a un altro podere, svoltare a sinistra. Si segue un sentiero nell'erba poi un piccolo sentiero incassato incorniciato da muretti e siepi. Alla fine si supera una casa e si prosegue su una stradina. Scendere a sinistra.

3

Ritorno in città

Attraversare la D 287 e proseguire in discesa verso il paese. Osservate le case, ad esse annesse e talvolta collegate da un ballatoio, vi è un fienile, stalla e ovile in pietra a vista con ingresso carraio. Le pareti intonacate nascondono pietre tagliate, estratte da piccole cave vicine. Gli infissi e gli infissi sono in marmo. Gli architravi, scolpiti con motivi religiosi e non, avevano lo scopo di proteggere la casa ei suoi abitanti. I loro tetti a doppia falda sono in ardesia su un telaio in rovere e un grande camino rettangolare completa l'insieme.

Download