La Montagna Verde nell'Aas nella Valle dell'Ossau
Distanza: 10 km
Durata: 3h15
Livello: media
Elevazione: 610 D +
a piedi
Percorso

La Montagna Verde nell'Aas nella Valle dell'Ossau

È giustamente chiamata la montagna verde, i suoi pascoli rimangono verdi anche in estate. L'acqua è abbondante lì. Questo belvedere naturale offre un panorama sulla valle dell'Eaux-Bonnes e sulla spettacolare e aerea vetta del Ger.

Distanza: 10 km
Durata: 3h15
Livello: media
Elevazione: 610 D +
a piedi
ACQUE-BONNES
cappio
in montagna
linea gialla

È giustamente chiamata la montagna verde, i suoi pascoli rimangono verdi anche in estate. Va detto che l'acqua è abbondante e molte sorgenti sgorgano dalle sue sponde. Il suo quartiere di fienili in alto e le morbide forme del suo crinale contrastano con l'asprezza delle montagne vicine. Questo belvedere naturale offre un panorama sulla valle dell'Eaux-Bonnes e sulla spettacolare e aerea vetta del Ger.

Itinerario dettagliato

MappaLista

ACQUE-BONNES

Lasciando Laruns, prendere la D918 verso Eaux-Bonnes. A Eaux-Bonnes, aggirare il Jardin Darralde, ignorare la Route de Gourette sulla destra e prendere la prossima a destra verso Aas. Parcheggiare sulle alture del villaggio (chemin de Pleysse).

Punto di partenza

1

PARTENZA

Risalire la stradina verso Chemin de Pleysse. Poco dopo c'è un bivio segnato da una croce scolpita nella pietra. Svoltare a destra e dopo 200 m svoltare a sinistra all'altezza di un'antenna, direzione la Miellerie de la montagne verte. (attenzione, non parcheggiare nel parcheggio della fattoria del miele ma a bordo strada prima del sentiero che vi sale). La salita è un po' ripida. Continuare fino alla fine del catrame in un abbeveratoio. 0:30 Risalire il sentiero a sinistra che attraversa il pendio sopra il paese. Dopo una lunga traversata e tre tornanti più in alto si arriva in cima al pendio. 0h50 Continuare il sentiero che prosegue sulla destra. Costeggia dal basso un muretto per poi passare ai piedi di piccoli risalti rocciosi.

2

Allacciare

In cima, cogli l'occasione per fare una pausa e ammirare la bella vista che si ha da questa cupola, sui villaggi sottostanti e sulle Eaux-Bonnes con la sua foresta Gourzy (faggeta secolare), così come il maestoso Pic de Ger, picco culminante del Cirque de Gourette. Questo pianoro erboso è una zona di pascolo e punteggiato di fienili e muretti in pietra 1h00 Dopo questa lunga traversata, si incontra una pista. Svoltare a destra per arrivare a un parco di contenimento ea una barriera. 1h10 Svoltare a sinistra per seguire la pista pastorale e proseguire in discesa. Qualche laccio più in basso, troviamo il bitume. Poco dopo il primo tornante a destra si lascia la strada per prendere a sinistra un buon sentiero nel sottobosco.

3

Ritorno al villaggio di Aas

1h40 Evita la strada e la raggiunge sotto. Proseguire ancora in discesa verso Bagès, da lì avrete una vista a volo d'uccello della piccola frazione di Listo, attraversare la frazione di Bagès e alla sua uscita, potrete nuovamente fare una sosta da questo bellissimo belvedere con vista sul paese di Laruns e le sue montagne circostanti. All'uscita si lascia a destra il sentiero che scende al villaggio di Béost in corrispondenza di un belvedere. Proseguire sulla strada, poco più in basso c'è un bivio. 2h30 Risalire la pista asfaltata a sinistra che attraversa un quartiere di fienili e riporta al villaggio di Aas.Aas essendo l'unico villaggio di pastori che praticava la lingua fischiata, su uno dei pilastri è apposta una targa commemorativa in loro onore della 'chiesa.

Download