Adagiati sulle pendici della Montagna Verde, i villaggi pastorali di Aas e Assouste ospitano una parte importante del patrimonio culturale locale. Durante una passeggiata, percorri i piccoli vicoli di questi caratteristici paesi e scopri le ricchezze che custodiscono.  

Aas, il villaggio dei fischi

Appesa alle pendici della Montagne Verte, di fronte al Massif du Gourzy e al Pic du Ger, Culo si affaccia laruns e Eaux-Bonnes. Tipico villaggio pastorale, è uno dei più antichi ma anche i più soleggiati della Valle.

asso è rinomata per le sue guide alpine e contrabbandieri durante la seconda guerra mondiale. Tuttavia, deve la sua notorietà soprattutto ai suoi fischiatori. I pastori del villaggio avevano inventato un lingua fischiata comunicare da un lato all'altro della montagna. La sua portata ha raggiunto i 2500 m. Nel 1959, questo linguaggio segreto è stato rivelato da Marcel Gilbert. Nipote di Louis Barthou, da bambino trascorreva le vacanze a Eaux-Bonnes. Aas fischiatori poi diventano ambasciatori dei Pirenei e la loro fama oggi travalica i nostri confini.

Mentre cammini, visita il casa del miele di montagna verde per degustare il buon miele dei Pirenei o passare per le verdi fattorie di montagna per acquistare il puro formaggio di pecora di fattoria. Se sei abbastanza fortunato da venire in estate, unisciti a noi su Celebrazioni dell'Aas. Festa amichevole, questa è l'occasione perfetta per scoprire i canti e le danze tradizionali della valle di Ossau.

Village d'Aas sous la neige.
Eglise du village d'Aas

Assouste, un piccolo villaggio tipico

Annesso al comune di Eaux-Bonnes dal 1861, Assouste è un tipico villaggio pastorale. Mentre è uno dei più piccoli della valle, è anche uno dei più belli. Situato sul lato del Montagna Verde e sulla riva destra del diede d'Ossau, lui domina laruns.

Da 13esimo secolo Assouste è amministrato da un unico giurato rappresentato a sua volta da un uomo del villaggio. Questo stato speciale consente Assouste di rimanere sovrano nel suo funzionamento esecutivo anche se la sua comunità appartiene a Eaux-Bonnes.

Au 15e secolo, la comunità rimane indipendente. Come al 18e secolo in cui l'acquisizione di diritti e titoli di proprietàla foresta di Gourzy e la valle del Soussouéou si tramandano di generazione in generazione.

Inoltre da scoprire:la piccola cappella romanica del 12esimo secolo, classificato Monumenti Storici dal 1923, e la sua abbazia secolare, ex dimora signorile.